Pulizia impianto di riscaldamento

By in
173

Per assicurarsi l’efficienza delle prestazioni del proprio impianto di riscaldamento occorre occuparsi della manutenzione della caldaia nei mesi che precedono l’arrivo della stagione invernale onde evitare spiacevoli sorprese all’accensione e dovere chiamare il tecnico con urgenza.

Gli interventi di manutenzione non sono solo obbligatori per legge, ma anche utili nell’ottica di prevenire disagi che possono tradursi in un costo extra da imputare alla natura emergenziale dell’intervento. Uno di questi interventi di manutenzione è quello relativo al lavaggio dell’impianto di riscaldamento.

Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento consiste nella pulizia di tutto il circuito all’interno del quale circola l’acqua che, negli anni, potrebbe aver creato depositi di calcare o aver provocato corrosioni e ossidazioni all’interno delle tubazioni.

Si tratta di un intervento obbligatorio, come stabilito dalla legge, solo quando vi è una nuova installazione o una ristrutturazione dell’impianto termico; un tecnico qualificato però vi raccomanderà di effettuare regolarmente il lavaggio della caldaia e dell’impianto che nel tempo si traduce in notevoli vantaggi soprattutto in termini di efficienza. Il lavaggio chimico dell’impianto di riscaldamento è obbligatorio per gli impianti che hanno una potenza uguale o minore a 100Kw; per quelli con potenza superiore (ma inferiore a 350Kw) è richiesto anche un apposito trattamento di addolcimento dell’acqua.

Questo tipo di intervento ci permette di ridurre i consumi energetici, migliorare l’efficienza e ridurre i rischi legati alla corrosione dei componenti. In questo modo aumenterà la longevità della vita dell’impianto ripristinandoli grazie all’eliminazione delle incrostazioni e dei depositi di calcare. In questo modo non solo ridurrete la probabilità che l’impianto si guasti anzitempo ma vi garantirete una distribuzione uniforme del calore.

Il lavaggio dell’impianto di riscaldamento è risolutivo anche di altri fastidi, soprattutto quelli legati alle difficoltà di riscaldamento, come la presenza di rumori o a uno squilibrio tra il calore emanato da un radiatore rispetto ad un altro.

Si parla di lavaggio chimico della caldaia, in quanto viene utilizzato un particolare liquido per eliminare tutte le incrostazioni e i depositi presenti all’interno delle tubazioni. L’immissione del liquido per il lavaggio all’interno dell’impianto di riscaldamento avviene o tramite una pompa esterna, oppure utilizzando la pompa della caldaia; l’ultimo passaggio consiste in un risciacquo indispensabile per avere la conferma che in ogni punto dell’impianto (anche nei radiatori più distanti dalla caldaia) non ci siano più residui.

Trattandosi di un intervento non frequente il costo può essere ammortizzato smentendo il luogo comune che sia un intervento costoso ma che si dimostra essere un intervento preventivo indispensabile per salvaguardare lo stato di salute del proprio impianto.

Vuoi effettuare il lavaggio del tuo impianto di riscaldamento? Rivolgiti a Siciltermica! I professionisti della termoidraulica con più di 40 anni di esperienza.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *