Progettiamo un bagno per l'infanzia.

By in
186
Progettiamo un bagno per l'infanzia.

Dopo una lunga pausa causata dalla pandemia, il rientro a scuola ha destato l’attenzione della gente sullo stato degli edifici scolastici a tutti i livelli, ma quali standard deve seguire il progettista o l’installatore quando interviene nella realizzazione di un bagno per bambini all’interno di un ambiente scolastico?

Oggi cercheremo di illustrare in pochi passi cosa non può mancare durante la fase di progettazione di un bagno per l’infanzia.

Innanzitutto è bene sapere che ogni parte delle strutture igienico-sanitarie deve essere dotata di almeno tre vasi e che le toilette devono essere separate per sesso, ad eccezione della scuola materna.

Certo, è utile indicare con precisione come installare i sanitari o a quale altezza fissare il lavello, in modo da agevolare i bambini nell’uso indipendente del bagno. Tuttavia, considerando che ci sono grandi differenze nelle caratteristiche fisiche tra i vari gruppi di età, e tra bambini e bambine, sarà preferibile distinguere i contenitori sanitari all’interno degli asili.

Particolarmente importante sarà anche un progetto di arredo bagno pensato per introdurre e spronare i bambini all’utilizzo della toilette in età prescolare, in modo che possano avvicinarsi alla loro “cultura dell’igiene personale” progettando prodotti interessanti e adatti a loro. L’uso di colori vivaci, riferimenti al mondo degli animali e delle piante e l’utilizzo di forme geometriche semplici sono progettati per stimolare in modo equilibrato l’immaginazione unica e le espressioni giocose dei bambini.

Wc e il lavabo saranno gli elementi base del bagno. Stando a quanto indicato dal Decreto Ministeriale del 18 dicembre 1975; al punto 3.9.1, la lettera v), quest’ultimi dovranno essere progettati: con una tazza lunga (A forma di barca) e una base ibrida con poggiapiedi, che potrà essere utilizzata anche per accovacciarsi. “I lavabi e lavapiedi ad acqua grondante. – si legge dal decreto – Le fontanelle per bere – nei punti più accessibili o nell’antilatrina – a getto parabolico […]

Ovviamente queste istruzioni costringono progettisti e installatori a ribadire meccanicamente l’utilizzo di elementi inappropriati e possibilmente poco pratici nella configurazione del bagno. D’altra parte, le raccomandazioni sul mercato si stanno muovendo nella direzione opposta e si basano su antropometriche, come i servizi igienici in ceramica per i bambini sotto i 3 anni o i piani lavabo a doppia altezza per i bambini per utilizzare pienamente le diverse età.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *